Loading...
Danza

Agata e la danza

Mi chiamo Agata Giudice, ho 45 anni e dal 20 luglio del 2006 la mia vita è cambiata a causa di un incidente stradale col Vespone, per un tombino mal riparato dal Comune di Catania…incidente che mi ha lasciata in sedia a rotelle, bloccata dalla vita in giù.
Nonostante le difficoltà di questa nuova vita mi ritengo una persona molto fortunata in quanto ancora autonoma e capace di fare la maggior parte delle cose senza dovere chiedere aiuto.
La mia visione della vita è assolutamente a colori e ricca di mille sorrisi! Ho uno splendido marito che mi ama, una famiglia eccezionale, dei carissimi amici e soprattutto una grande forza di volontà e un forte ottimismo che mi fanno alzare la mattina con tanta voglia di fare nonostante i problemi e i momenti di sconforto. “Ma la nostra forza sta nel decidere come rapportarci ad essi e quindi affrontarli”.
In tutto questo si inserisce una grande passione che è quella per la DANZA in carrozzina!!!
Perché si…anche in carrozzina si può danzare!!! Danzavo già prima del mio incidente da “normodotata”, ma solo dopo qualche anno, nel 2013, grazie ad un progetto relativo a diverse attività sportive rivolte a persone con disabilità ho avuto modo di ricominciare a ballare.. Danza in carrozzina di gruppo e soprattutto di coppia (balli latino-americani, caraibici, zumba), che mi da modo di confrontarmi continuamente con me stessa cercando di fare sempre di più e meglio mettendomi continuamente alla prova!
La Danza è emozione, energia, passione, integrazione, ma soprattutto è la dimostrazione che con forza di volontà e perseveranza “TUTTO SI PUO’ OLTRE OGNI LIMITE” che sia sulle proprie gambe o su una carrozzina o su due bastoni.
“PERCHE’ LA DANZA E’ DI TUTTI MA SOPRATTUTTO E’ PER TUTTI”!!!

IN RILIEVO